Recensioni stampa - Alexander Hintchev pianist

Alexander Hintchev
Vai ai contenuti

Menu principale:

Recensioni stampa

“Sovietskaja Musika” – Mosca
“Il pubblico si è incontrato con un eccezionale artista – ricchissima interiorità, individualità creativa”
“Vita Musicale” – Budapest
Alexander Hintchev è un vero virtuoso europeo…,nel suo suonare c’è una straordinaria vitalità e poesia
“Die Presse” – Vienna
“Mussorgsky, suonato cosi eccellentemente da Alexander Hintchev non avrebbe potuto trovare un interprete più commovente”
“Il Gazzettino” – Venezia
“L’arte di Alexander Hintchev è animata da una ferrea logica musicale interiore, un pianismo ricco di colori e di straordinaria incisività”
“Bulgarian Musik”- Sofia
“Il pianista Alexander Hintchev è interprete di una straordinaria intensità espressiva e assoluta padronanza tecnica. La sua esecuzione “elettrica”, ricca di colori, poesia e temperamento ha mandato l’orchestra e pubblico in delirio”
“Paese Sera” – Roma
“Un trionfale successo ha premiato l’esecuzione di Alexander Hintchev, gli applausi avrebbero fatto crollare i lampadari”
“El Correo” – Spagna
“Sono le grandi ovazioni, nutrite e prolungate che hanno premiato la geniale esecuzione del grande interprete Alexander Hintchev!”.
“Nuova Sardegna” – Alghero
“Concerto del “nuovo Rubinstein” un artista che vorremo sempre più spesso ascoltare… il Rubinstein di domani, tecnica trascendentale, un autentico artista”
Rivista “Musica e Scuola”
Un pianismo "antico" quello di Hintchev, nel senso più nobile del termine, che porta alla memoria le grandi scuole del passato. Personalissime alcune sue scelte, musicali e timbriche, come ad esempio la ricerca di sonorità estreme, specialmente nei pianissimo. E ancora, una mano d'acciaio capace di robuste, sfolgoranti ma sempre rotonde sonorità.
Intensi, calorosi, meritati applausi.
“Corriere del Mezzogiorno”  Napoli
“è uno dei pianisti più sensibili e virtuosi sulla scena europea il bulgaro Alexander Hintchev…”
“Il Quotidiano” – Roma
“Splendido è stato Hintchev, un’esecuzione la sua assolutamente di primo ordine: essenziale ma emozionalmente viva, dosatissima, matura.
Il tocco pianistico del bulgaro è insieme corposo e leggero, di una sostanzialità espressiva assoluta, specie nel liricissimo Adagio. Intelletto musicale lucido, in grado di intendere, contenere e interiorizzare anche l’enfasi romantica facilmente banalizzabile di Grieg. Hintchev è uno di quei pianisti che sempre più spesso si vorrebbero ascoltare
“Il Mattino” – Napoli
“Un altro eccezionale concerto del pianista bulgaro Hintchev”
“L’interprete è stato veramente prodigioso nel farci vivere dei momenti artistici indimenticabili, densi di sentimenti, cosi pieni di arte musicale”
“Corriere del Giorno” – Taranto
“Notevole personalità di un artista profondo, una perfezione tecnica assoluta. Due mani incantevoli…un affascinante pianista”
“Offenbach Post” – Germania
“Il pianoforte come elisir d’amore”
“Il debutto del pianista Alexander Hintchev in Germania ha messo in evidenza un modo fresco e “totale” di far musica, da parte di uno che non è diventato ”mestierante”; incisivo nello stile, con grande personalità musicale che punta deciso sul “tutto o niente”. Un’esecuzione magistrale di Chopin – Sonata op. 35. Intensità luminosa”

 
Torna ai contenuti | Torna al menu